Gentili Utenti, per la prenotazione di consulenze telefoniche o via Skype utilizzate questo link: https://www.angelomercuri.it/prodotto/consulenze-telefoniche-o-via-skype/ ; per visite in studio telefonatemi al 3282482577 ; per le semplici domande, usate la mail: info@angelomercuri.it oppure andate alla rubrica “Le vostre domande” Potete anche farmi la domanda sotto forma di commento sotto l’articolo di vostro interesse; lì comparirà, oltre alla vostra domanda, soltanto il nome che volete voi, vero o di fantasia e null’altro. Il vantaggio di scrivermi tra i commenti è che, oltre a me, potrebbe rispondervi anche qualche utente fornendovi la sua esperienza.

Dipendenza da antidepressivi
Dipendenza da benzodiazepine
Trittico
Anafranil
Deniban (Amisulpiride)

Biografia

Il contenuto dello slide va qui

Sono nato nel 1967 a Venezia, città in cui tuttora vivo e lavoro.

Mi sono laureato in medicina e chirurgia a Padova, dove ho successivamente conseguito il titolo di psicoterapeuta cognitivo-comportamentale presso la Scuola ITCC: ho scelto l’indirizzo cognitivo-comportamentale perché risulta a tutt’oggi quello più supportato scientificamente e in grado di fornire i migliori risultati.

Svolgo la mia attività professionale presso l’Ospedale di Neuroriabilitazione San Camillo del Lido di Venezia e presso gli studi privati di Venezia e Mestre.

Collaboro da anni col FeDerSerD nell’ambito dei servizi territoriali che si occupano di Dipendenze, in particolare quella legata al gioco d’azzardo (www.giocaresponsabile.it); ho scritto tre libri: “Farmaci antidepressivi: effetti collaterali”, “Tranquillanti, come liberarsene”, “Quarant’anni di riflessioni”scrivo articoli per i periodici: “La Voce di Venezia” e per il “Messaggio, news magazine della Misericordia di Venezia”; tengo infine lezioni presso l’Università del Tempo Libero di Mestre e conferenze presso il Club per l’UNESCO di Venezia.


Probabilmente qualcuno di voi si domanderà cosa posso fare io di concreto per i miei lettori, al di là degli articoli che pubblico.

Sono medico psicoterapeuta, di formazione cognitivo comportamentale ma cerco di trarre il meglio da ogni tipo di psicoterapia; studio la psicofarmacologia per poter utilizzare gli psicofarmaci in modo razionale e scientifico, non secondo la moda del momento o secondo i consigli dei rappresentanti delle case produttrici, che ovviamente sono pilotati e distorti. Cerco di insegnare a chi mi segue, che gli psicofarmaci devono essere considerati come l’ultima spiaggia, dopo che tutti gli altri tentativi sono falliti e spesso aiuto le persone a sospenderli, cosa difficile che va fatta in modo ordinato e scientifico, conoscendo modalità e tempi per farlo. Talvolta, quando lo ritengo l’unica opzione possibile, io stesso prescrivo psicofarmaci e questo avviene quando il paziente è ormai troppo acuto per giovarsi delle parole oppure è in astinenza per precedenti cure psicofarmacologiche sospese in modo errato: in ogni caso comunque, la terapia psicofarmacologica deve essere assunta per il più breve tempo possibile, cercando di tenerne bassi i dosaggi. Ritengo che la vera terapia del disagio psichico sia la psicoterapia, una psicoterapia che insegni al paziente a capirsi e conoscersi, trovando un equilibrio che gli consenta di vivere bene secondo le proprie caratteristiche psicologiche e inclinazioni di carattere: ogni essere umano infatti possiede delle abilità straordinarie in qualcosa e i fallimenti spesso son dovuti al tentativo di fare cose per le quali non si è portati. Ritengo pertanto che gli psicofarmaci, pur indispensabili in certi casi, devano servire solo come aiuto temporaneo per smussare i momenti di acuzie del disagio psichico: mai come terapia unica e cronica bensì come salvataggio temporaneo in attesa che la psicoterapia faccia effetto.

A. Mercuri

Cattedrale di San Giusto a Trieste.
La via per giungervi è in salita e non comoda per le molte pietre sconnesse; ma dentro la chiesa poi, c’è una gran pace.

In Evidenza

Infelicità oggi: malattia o giusta ribellione?

Gentili lettori,

qualcuno potrebbe avere l’impressione che io critichi sia il modello di cura con gli psicofarmaci che quello alternativo o complementare della psicoterapia, lasciando pertanto i pazienti senza via d’uscita dai loro disturbi. Ma non è così.

Io non escludo a priori i farmaci per lenire i disturbi mentali anzi, spesso sono io stesso che li prescrivo; quello che sostengo è solo questo: prima di modificare la chimica del cervello bisogna essere sicuri che la sofferenza emotiva della persona che hai davanti sia effettivamente una disfunzione dell’organo cervello, indipendente da tutto e non sia piuttosto, come oggi capita nella maggior parte dei casi, una giustificata e spesso inconscia ribellione interiore a situazioni esterne modificabili. Perché, se questo è vero, allora bisogna ascoltare ciò che il cervello del paziente sta cercando di dire attraverso l’ansia, la depressione o l’insonnia; se no, ricadiamo nella riduzionistica e pericolosa modalità di cura del sintomo il quale, se è un tentativo del cervello di segnalare un disagio, va ascoltato e non spento: sarebbe come spegnere un fastidioso allarme anti incendio senza aver domato prima l’incendio. Se una persona, come molte oggi, sta vivendo in modo sbagliato e tu gli dai una finta felicità con una pastiglia, lui non cambierà vita; e dopo qualche anno si abituerà al farmaco, la finta felicità sparirà e lui si ritroverà più infelice di prima e per giunta invischiato in costose e squallide terapie psichiatriche.

E questo non vale solo per gli psicofarmaci ma anche per la cosiddetta psicoterapia: prima di considerare ansia, depressione, fobie, insonnia e ossessioni soltanto espressioni di malattia del soggetto, lo psicoterapeuta deve analizzare e casomai correggere alcuni parametri fondamentali del paziente: la sua salute fisica, lo stile di vita, il lavoro, l’ambiente in cui vive. Lo dico sempre: se viene da me per ansia e depressione una persona che lavora in ufficio 8 ore al giorno col neon acceso sulla testa e un computer davanti, immerso in un ambiente urbano senza natura, e tutti i giorni fa questa vita, su e giù dall’ufficio a casa facendo la coda in tangenziale, è malato lui? Lo devo curare coi farmaci? E’ onesto convincerlo che ha una malattia e non sarebbe più onesto invece fargli capire che è il suo stile di vita sbagliato e cercare quindi insieme di modificare le circostanze esterne? E se si ammala uno che fa conti per gli altri tutto il giorno ma sognava di imparare le lingue e viaggiare o sognava di fare il liutaio; e per queste cose aveva passione e talento ma è stato bloccato nella realizzazione dei suoi sogni da eventi esterni: è un malato da curare col Prozac, col Lexotan o con costose e interminabili sedute di psicoterapia? Egli farà ancora più conti per pagarsi lo psichiatra o lo psicoterapeuta convinto di avere una malattia ma non vede che è proprio quel lavoro la causa della sua infelicità: è cosa nota che tra le cause di immensa infelicità vi è anche il non poter mettere a frutto i propri talenti naturali. Allora, basta spendere dallo psichiatra e dallo psicoterapeuta, metti via quei soldi e cambia lavoro!

La depressione e l’ansia vanno spente solo quando sono talmente forti da non consentire più al soggetto reagire; se no, vanno ascoltate: il dolore, l’avvilimento, l’astenia o l’angoscia  non sono sempre espressione di malattia ma possono essere preziosi segnali di un cervello che si rifiuta di andare avanti così

E tra le cause esterne e modificabili di infelicità, non ci sono solo condizioni di vita legate al tipo di lavoro o all’ambiente degradato, vi è anche:

  • la salute fisica, perché le malattie infiammatorie croniche, l’obesità, il diabete, i disturbi della tiroide e tante altre condizioni mediche possono essere direttamente causa di infelicità.
  • la mancanza di attività motoria, perché come dico sempre, l’attività muscolare regolare quotidiana è indispensabile per mantenersi in buon equilibrio psico-emotivo.
  • l’abuso di sostanze ricreative lecite come alcool, caffè e sigarette o meno lecite come le droghe, tra cui vorrei ricordare la Cannabis, che lungi dall’essere una droga leggera è invece tossica per il cervello.
  • Il vivere in contrasto con le proprie inclinazioni naturali
  • Solitudine e mancanza di affetti
  • La mancanza di interessi e d’amore per la conoscenza
  • L’uso scorretto di farmaci e psicofarmaci
  • L’inutilità biologica (mancata procreazione) e/o l’inutilità sociale (egoismo, difficoltà di socializzazione, disoccupazione)
  • Grossi problemi economici

Ho citato tutte queste cause di infelicità per ribadire che:

  1. prima di iniziare una persona agli psicofarmaci bisogna capire se è malato lui o è malato l’ambiente in cui vive
  2. prima di addentrarsi in profonde speculazioni psicologiche, costose, di incerta esistenza e di dubbia utilità si deve indagare le soprastanti cause di infelicità che sono chiare, comprensibili a tutti e modificabili.

E così spiego il perché, prima di dare psicofarmaci o di partire con tecniche di eliminazione dei sintomi, preferisco fare un’anamnesi accurata del paziente.

Un caro saluto,

Angelo Mercuri

(Ho scritto questo articolo recentemente per il quotidiano online “La Voce di Venezia”; se vuoi leggerlo in originale clicca sul sottostante logo della rivista)

Logo

Sessuologia

Psicofarmacologia

Depressione

Anoressia e Bulimia

Psicoterapia

Dipendenze & Astinenze

Ansia & Insonnia

Libri & Autori

Attualità

LIBRI E DISPENSE

Oggi, gli antidepressivi, sono tra i farmaci più venduti al mondo mentre il loro uso dovrebbe essere limitato a pochi casi selezionati di depressione grave non trattabile con altre modalità. Questo non per questioni di etica ma soltanto perchè sono farmaci e come tali hanno effetti collaterali la cui gravità, nei casi di depressione lieve o moderata, può totalmente annullare gli incerti e scarsi vantaggi dell’assunzione.

Angelo Mercuri

Farmaci antidepressivi

Effetti collaterali

“Nave nel mare in tempesta”, Ivan Konstantinovic Ajvazovskij (1858)

Attenzione agli antidepressivi!

Ho scritto questo breve manuale, dopo aver constatato che i comuni tranquillanti, noti come Benzodiazepine e utilizzati in tutto il mondo per facilitare il sonno o  stemperare l’ansia, stanno rovinando la vita di milioni di persone che hanno cominciato ad assumerli con la convinzione di migliorare la propria vita senza conseguenze ma ne sono diventati dipendenti. Anche l’uso sporadico comunque altera il comportamento e comporta un calo delle prestazioni cognitive e dell’umore.

Liberatevi dai tranquillanti!

(e ricominciate a vivere)

La maggior parte dell’infelicità d’oggi non è il risultato d’una malattia dell’individuo ma conseguenza d’uno stile di vita malato che progressivamente, dalla Rivoluzione Industriale ad oggi, si è discostato troppo e troppo velocemente da quello fisiologico che abbiamo condotto per centinaia di millenni.
Questo piccolo manuale è un invito a riflettere sulle insidie della vita moderna che minacciano la nostra salute mentale

Manuale di Auto-Psicoterapia

Ultimi articoli

Infelicità oggi: malattia o giusta ribellione?

/
Gentili lettori, qualcuno potrebbe avere l’impressione che…

Ma l’infelicità è sempre una malattia?

/
In uno suoi tanti scritti profetici Konrad Lorenz (1903—1989),…

Rosa Damascena come afrodisiaco e antidepressivo

/
Rosa Damascena è un tipo di rosa che cresce soprattutto in Iran,…

Maca (Ginseng del Perù), un afrodisiaco naturale per le donne

/
Quella che comunemente viene denominata Maca, è un estratto…

Zafferano: un composto fitoterapico che migliora la sessualità

/
Lo Zafferano (Crocus sativus) ha mostrato di avere effetti afrodisiaci…

Sessualità femminile e antidepressivi

/
La sessualità è una funzione umana estremamente delicata e,…

Curare la mente con le parole: un’illusione o una realtà?

/
Si sente sempre più spesso parlare di psicoterapia e di persone…

Attenzione agli antidepressivi: un promemoria

/
Gentili lettori, pubblico qui un semplice articolo scritto da…

Guarda: “Dipendenza da antidepressivi” su YouTube

/
https://www.youtube.com/watch?v=GxgbQVQ3iGg&t=4s

Arcipelago Gulag di Aleksandr Solženicyn

/
Cari lettori, ho ripreso in mano in questi giorni la bellissima…

Cristallo di rocca di Adalbert Stifter (1805-1868)

/
Cristallo di rocca, una fiaba scritta nel 1845 da Adalbert Stifter:…

Brintellix, un famoso antidepressivo inutile

/
Cari lettori, tempo fa ho pubblicato un articolo riguardante…

Maprotilina (Ludiomil), un potente antidepressivo noradrenergico

/
Maprotilina (Ludiomil) è un farmaco antidepressivo con una molecola…

Modafinil (Provigil): un aiuto nelle depressioni apatiche

/
Modafinil e’ venduto in Italia col nome commerciale di Provigil…

Depressione: dall’Infiammazione alla Neuro-infiammazione

/
Vi sono cellule chiamate macrofagi, monociti e cellule dendritiche…

Vaccinazione anti-Covid

/
Molte persone, dopo la vaccinazione anti-Covid, riferiscono disturbi…

Neuro-infiammazione & Depressione

/
A tutti è capitato di sentirsi stranamente giù prima o durante…

Utilità biologica & Utilità sociale

/
La Natura non consente agli esseri umani di vivere con gioia…

Antidepressivi: Quando e Come usarli

/
Gentili utenti, pubblico qui la traduzione dall'inglese dei paragrafi…
Mauro Massaro 2003

Antidepressivi, i primi difficili giorni

/
Quando si comincia una terapia con antidepressivi, non solo l’effetto…

Abilify (Aripiprazolo)

/
E’ un farmaco prevalentemente utilizzato nelle psicosi cioè…

Amisulpiride, un antidepressivo atipico

/
Amisulpiride ( vedi anche mio articolo precedente "Antidepressivo…

Amantadina, antidepressivo dopaminergico rapido

/
Si cominciò ad utilizzare Amantadina nel 1963 quando si scoperse…

Acido Valproico (Depakin)

/
Venne sintetizzato nel lontano 1882 come analogo dell’acido…

Lamotrigina (Lamictal)

/
E’ un farmaco nato in Inghilterra nel 1991 per curare l’epilessia…

Depressione resistente e Selegilina (Jumex)

/
Tale farmaco trova indicazione ufficiale nella malattia di Parkinson…

Dotiepina (Protiaden)

/
Dotiepina è un antidepressivo triciclico con caratteristiche…

Colite Spastica o Sindrome del Colon Irritabile

/
La Sindrome del Colon Irritabile (SCI) o Colite Spastica è caratterizzata…

Lyrica

/
Il Lyrica (Pregabalin) è ufficialmente indicato per la cura…

Trittico, un farmaco con molte qualità

/
Gentili lettori, come sapete io ho molta simpatia per il farmaco…

Acufene, aspetti emotivi

/
Gentili lettori, sempre più spesso ho modo di conoscere persone…

Antidepressivi: solo un prestito da restituire con gli interessi

/
Cari lettori, so di averne già parlato ma visto il gran numero…

Panico, attenti alla terapia!

/
Cari lettori, ho già descritto il disturbo di panico nelle sue…

Uso cronico di benzodiazepine

/
Cari lettori, come sapete prendere continuativamente benzodiazepine…

Tianeptina, un super-antidepressivo misterioso

/
La Tianeptina, una molecola sintetizzata in Francia nel 1960,…

Trimipramina (Surmontil*)

/
La trimipramina è un antidepressivo triciclico (TCA) venduto…

Sertralina+Nortriptilina: un’associazione vincente contro la depressione

/
Gentili lettori, voi sapete che io non sono favorevole agli antidepressivi…

“Gli dei torneranno” di Carlo Sgorlon

/
Ho finito di leggere da poco “ Gli dei torneranno”, libro…

Un antidepressivo speciale: Noritren (nortriptilina)

/
Il Noritren, nome commerciale storico della nortriptilina,…

Senso di colpa imposto e depressione

/
Buongiorno a tutti voi. In questo articolo vorrei parlarvi del…

Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)

Tutti abbiamo episodicamente o per brevi periodi pensieri ossessivi…

Zuclopentixolo (Clopixol*)

/
Lo Zuclopentixolo, nome commerciale Clopixol*, è un potentissimo…

“La mite” di Fëdor Dostoevskij

/
«Capii che era buona e mite. Le persone buone e miti non resistono…

Quanto deve durare una psicoterapia?

/
In questi ultimi anni, la modalità con cui i pazienti cercano…

Nozinan

/
La levomepromazina (nome commerciale Nozinan, sul mercato…

Talofen gocce introvabile

/
ATTENZIONE: chi fosse alla ricerca di Talofen gocce sappia che…

Aloperidolo

/
E’ un farmaco antipsicotico ed è il capostipite della famiglia…

Entumin

/
Il principio attivo di Entumin è la Clotiapina che fa parte…

Un’alternativa alle Benzodiazepine

/
Spesso mi trovo di fronte a casi di insonnia ostinata, persone…

Ricordi di manicomio

/
Storie di manicomio nei primi decenni del novecento scritte dallo…

Stefen Zweig e “Il mondo di ieri”

/
E’ uno dei più bei libri che io abbia letto, dei più sentiti,…

Nuovo libro

/
Gentili visitatori, da oggi, andando nella sezione "Acquisti"…

Antidepressivi e peso corporeo

/
Per quanto riguarda l’aumento di peso, i triciclici (ATC) e…

Disturbi gastrointestinali da antidepressivi

/
Sono quasi esclusivamente lamentati da chi assume un cosiddetto…

Astinenza da antidepressivi: fase 1 e fase 2

/
Gli antidepressivi sono, tra gli psicofarmaci, quelli che danno…

La fobia sociale non è una malattia!

/
La fobia o ansia sociale, ben conosciuta da tutti come timidezza…

I miei articoli più letti

/
Cari lettori, noto che i miei articoli più letti sono quelli…

Negli ultimi 30 anni, un uso irresponsabile di antidepressivi

/
Purtroppo, negli ultimi trent’anni, le prescrizioni di antidepressivi…

Depressione da antidepressivi: disforia tardiva

/
La Disforia tardiva è una patologia iatrogena caratterizzata…

Antidepressivi serotoninergici (SSRI) e disfunzione sessuale persistente

/
La disfunzione sessuale post-SSRI (Post-SSRI Sexual Dysfunction,…

Un dono della natura: il Litio

/
Il litio è un semplice elemento chimico, un metallo alcalino…

Nausea da Antidepressivi

/
Uno degli effetti collaterali iniziali più fastidiosi degli…

Attenzione alla Cannabis!

/
Gentili utenti, si sa che le droghe non fanno bene al cervello,…

Quetiapina – aggiornamento 29 agosto 2019

/
Gentili lettori, con questo breve articolo desidero aggiornare…

Sertralina

E' un antidepressivo molto efficace, da mettere sullo stesso…

Grazie, Elizabeta Mađarević!

/
Gentili lettori, riporto qui sotto ciò che ho letto ieri…

Nicetile

/
L’acetilcarnitina, sul mercato in Italia da 35 anni col nome…

Benzodiazepine & Depressione

/
Se siete assuntori di benzodiazepine (BDZ), anche in modo saltuario…

Attenzione al Minias gocce

/
Come sapete, le Benzodiazepine creano una forte dipendenza fisica,…

Mutabon

/
Questa associazione di farmaci, l'antidepressivo Amitriptilina…

Il caffè come antidepressivo

/
Uno studio scientifico del 2014 svolto dai ricercatori della…

Perfenazina (Trilafon)

/
E’ un vecchio e sempre valido psicofarmaco sedativo, in commercio…

Contro la globalizzazione

/
In questi giorni, camminando per la mia città, Venezia, e guardando…

Viaggi: Koper (Capodistria)

/
Una meta dei miei fine settimana liberi è ultimamente Koper…

Acido Valproico (Depakin*)

/
Il valproato o acido valproico (commercializzato in Italia col…

Triptofano

/
Amminoacido precursore della serotonina (5-idrossitriptamina),…

Brintellix (Vortioxetina)

/
  Aggiornamento del 25 novembre 2021: clicca qui La…

Depressione

La depressione è un disturbo dell'umore caratterizzato da un…

La mia psicoterapia

/
Io sono medico psicoterapeuta, cognitivo-comportamentale di formazione…

Mirtazapina: è veramente un antidepressivo?

/
E' emerso recentemente, dalle ricerche di psicofarmacologi obiettivi…

Anafranil: Il migliore antidepressivo

/
Sempre più mi convinco, dalla mia pratica clinica e da ciò…

Psicoterapia cognitivo-comportamentale della depressione

La psicoterapia cognitivo-comportamentale a differenza…

Libro: “L’uomo che amava solo i numeri”

/
Paul Erdòs è stato un famoso matematico ungherese del 1900…

Libro: Link, la scienza delle reti

/
Bellissimo libro del fisico teorico ungherese Albert-Làszlò…

L’irriducibile determinazione dell’anoressica

/
Riflettendo sull’irriducibile determinazione delle ragazze…

Cosa spinge alcune adolescenti a morire di fame?

/
La ragazza adolescente che si cimenta in una dieta dimagrante…

Anoressia Nervosa

/
E’ una malattia psichiatrica che colpisce prevalentemente le…

Decisioni intuitive: le migliori, per noi

/
Cari lettori, vi consiglio un libro interessante, che tratta…

Sul fare Sport

Un consiglio che do sempre ai miei pazienti è quello di…

L’impatto del computer sulla vita e la psiche di bambini e adolescenti

Autore: Irina Zalinskaya  Traduzione di A. Mercuri La…

Benessere psichico & Altruismo

/
Penso che la mente umana sia meno complicata e ripiegata su se…

La pratica dello psicoterapeuta

Non c’è nulla di più importante per uno psicoterapeuta, che…

La cultura dello psicoterapeuta

Lo psicoterapeuta efficace non può avere solo una cultura tecnica…

13 marzo 2019, 44° anniversario della morte di Ivo Andric

Il 13 marzo 1975, 44 anni fa, moriva a Belgrado il grande scrittore…

Amore per le donne

Cari lettori, ecco il tradizionale saluto alle donne russe …

Disturbo di panico: tra neurologia e stile di vita

L’attacco di panico è una condizione di ansia acuta, talmente…

Attacco di panico

Gli attacchi di panico o disturbo da panico, sono una classe…

SAMYR (S-Adenosil L-Metionina)

Samyr, nome commerciale della S-Adenosil L-metionina (Abbreviazione:…

Menopausa & Depressione

Giovedì 27 dicembra 2018 Giovanna mi ha scritto: “Ho 46…

Caffeina

La caffeina, principio attivo stimolante di caffè e the, ha…

Orgasmo femminile, curiosità storiche

Alcune ricerche sembrano dimostrare che l’orgasmo femminile,…

Storia della sessualità femminile

Gentili lettori, vi propongo ora, come seguito e confronto con…

Antidepressivo rapido: Deniban

L’amisulpiride è uno psicofarmaco in commercio da circa vent’anni…

Donne Sopra

Vent'anni dopo "My secret garden" (1973), Nancy Friday scrisse…

Immaginario sessuale femminile

Nancy Friday è stata una donna intelligente e colta che per…

Le fantasie sessuali

Da dove originano le fantasie sessuali maschili e femminili?…

Sindrome di Asperger

La sindrome di Asperger (abbreviata in SA)[1] è considerata…

Dostoevskij, Memorie di una casa morta (1861)

A mio parere uno dei più bei libri di Fёdor Dostoevskij (1821-1861),…

Frugalità

Bel libriccino di Paolo Legrenzi, ex professore universitario…

Idroxizina (Atarax)

E’ un vecchio e collaudato farmaco sul mercato da 60 anni;…

Farmaci per dormire

Cari Lettori, i disturbi del sonno sono molto comuni e quando…

Promazina (Talofen)

La promazina è commercializzata in Italia col nome di Talofen.…

Farmaci per dormire: benzodiazepine

Innanzitutto i nomi più comuni: Lexotan (bromazepam), Tavor…

Fluoxetina

La Fluoxetina è un farmaco appartenente alla classe degli inibitori…

Saggezza perduta

Un problema della nostra vita d’oggi è la mancanza di un modello…

Farmaci antidepressivi

Gli antidepressivi sono farmaci principalmente utilizzati per…

Amitriptilina

L'Amitriptilina è un farmaco antidepressivo della famiglia degli…

Gioco d’azzardo: è malattia?

Cari lettori, riporto qui sotto la lettera che "Il Gazzettino"…

Astinenza da antidepressivi

Cari utenti vi fornisco il link ad un articolo della rivista…

Il declino dell’uomo

Cari utenti, un altro libricino del premio Nobel Konrad Lorenz,…

Gli otto peccati capitali della nostra Civiltà

Cari utenti, qui di seguito trovate il testo del libro di…

Benzodiazepine

Le benzodiazepine (BDZ) sono psicofarmaci noti anche come tranquillanti…

Bromazepam (Lexotan)

Bromazepam (Lexotan*) è un farmaco della famiglia delle benzodiazepine,…

Quetiapina

Cari lettori, di seguito troverete ciò che la scienza dice della…

Olanzapina (Zyprexa*)

L’Olanzapina è in commercio in Italia come Zyprexa, nella…

Troppi morti sulle strade

Ogni giorno assistiamo ad un bollettino di guerra sulle strade.…

Perchè detesto la globalizzazione

Io, anche come psicoterapeuta, sono convinto che la strada giusta…

Nazionalismo

Un sano e forte orgoglio nazionalistico e patriottico è la salute…

Case editrici oggi

Fino a qualche decennio addietro la Casa Editrice era una garanzia…

Amore per la Croazia

Io amo molto la Croazia e, appena posso ci vado. Mi piace la…

Robert Walser

Robert Walser (1878 –1956) scrittore e poeta, nacque a Bienne…

Scientismo & Tecnocrazia

In questi ultimi giorni ho seguito una lezione di psichiatria…

Il declino dell’uomo

Il declino dell'uomo è uno dei libri più belli scritti del…

Consigli ai nervosi

"Consigli ai nervosi e alle loro famiglie" è un libricino dei…

Paroxetina

E' un farmaco appartenente alla categoria degli SSRI (inibitori…

Psichiatria americana

Il noto psichiatra italiano Vittorino Andreoli nel suo bellissimo…

Sessualità e antidepressivi

Aggiornamento dell'8 luglio 2020. Ho studiato recentemente…

Infelicità: malattia o disadattamento?

Due filmati a confronto e una domanda: come si può essere felici…

Mirtazapina

La mirtazapina (Remeron*) è un farmaco antidepressivo utilizzato…

Trittico (trazodone)

/
Aggiornato al 3 giugno 2020 E’ un vecchio farmaco sul mercato…

Per dormire: Benzodiazepine o Trittico?

I farmaci comunemente usati per dormire appartengono alla categoria…

Amore per il proprio Paese: Russia

Mi ricollego all'articolo precedente  "INDIVIDUALISMO &…

Individualismo & Egoismo

/
Leggendo gli episodi di cronaca avvenuti a Torino e a Gabicce…

Separazioni & Violenza sulle donne

Pur restando da condannare la violenza sulle donne come atto…

Automobile

Sono assai negativamente meravigliato nel constatare come di…

Dipendenza da ansiolitici

Gli ansiolitici (chimicamente noti come benzodiazepine e commercializzati…

Cause di infelicità oggi

Pubblico qui le diapositive relative al breve ciclo di lezioni…

Danni da porno on line

Il sesso su Internet può essere uno sfizio, un motivo di svago,…

Igiene mentale

Ho inserito questo brevissimo articolo nella pagina Tecniche…

La psicoterapia modifica il cervello

C'è una cosa che qualche anno fà mi ha incuriosito: alcuni…
D.O.C. famosi:Samuel Johnson( 1709-1784)

Disturbi ossessivi

A mio giudizio, la descrizione più illuminante, esauriente e…

Gioco d’azzardo patologico: Dostoevskij

Fedor Dostoevskij, scrittore russo (1821-1881) scrisse nel 1866,…

Uomo & Donna: il potere curativo dell’amore

Se volete un bel ritratto d’una personalità fobico-ossessiva…

Globalizzazione e senso civico

/
Riporto qui un mio commento pubblicato su "Il Gazzettino" di…

Gioco d’azzardo: malattia o semplice sintomo ?

/
Da molto tempo ormai si parla di dipendenza da gioco d’azzardo…

Rapporto tra vita moderna, infelicità e disturbi mentali

/
Di seguito breve introduzione e orario delle lezioni che terrò…

Vivere più sereni

/
Ho letto recentemente il libro di Maurizio Pallante "La felicità…

Pornografia

/
*A mio parere, un esempio di civiltà da seguire, per salvaguardare…

adolescenti e pornografia

/
“ …la ragazzina è stata invitata da tre suoi amici in un…

Finalmente un bell’esempio

/
Daniela e Davide, maghi del formaggio a Pieve D'Alpago PER…

Tecnocrazia

/
Leggevo sui quotidiani qualche giorno addietro la notizia relativa…

Abbondanza e continenza

L’abbondanza continua di cibo è una condizione molto recente…

Lavoro fisico e lavoro mentale

Oggi una gran parte di noi lavora seduto usando solo il cervello…

Crisi economica e ritorno della sobrietà

/
Un’economia sana si basa sul risparmio delle risorse e non…

Separazione dei coniugi e affidamento dei figli

/
Qualche giorno addietro è comparsa sui quotidiani la notizia…

psicoterapia nella schizofrenia

/
Articolo tratto dal quotidiano on line doctor 33 del 10 febbraio…

Un caso di gioco d’azzardo

/

Qui di seguito riporto un caso clinico emblematico da me trattato circa due anni fà.

A.: un caso di Gioco d'azzardo Patologico (in remissione)

 

PRESENTAZIONE DEL CASO

Alvise 55 anni laureato in biologia insegna in un liceo classico della sua città. E' figlio unico, ha perso il padre a 15 anni mentre l’anziana madre, molto benestante e tuttora vivente l'ha sempre sostenuto economicamente. Ha due figlie ( 37 e 25 anni) avute da due precedenti relazioni; attualmente convive con un'insegnante, sua coetanea. Ha deciso di intraprendere un percorso psicoterapico in seguito ad un lieve ictus ischemico avuto nel marzo 2011 che gli ha lasciato esiti modesti sul piano somatico ( lieve disartria e lieve deficit di forza all'emisoma destro) provocandogli però un grave abbassamento del tono dell'umore. Mi è stato inviato dal medico fisiatra che l'ha preso in cura per il percorso riabilitativo neuromotorio.

Gioco d’azzardo

/
Ancora dal libro dello psichiatra Luigi Gallimberti 'Morire…

Anoressia sessuale

/
Dal libro dello psichiatra Luigi Gallimberti "Morire di piacere"…

Rimozioni dannose

/
Da tempo rifletto sul fatto che la nostra società è diventata…

Prevenzione delle malattie mentali

/
Dalla prefazione de " I segreti della mente" dello psichiatra…

insonnia cronica

/
L'insonnia è un disturbo prevalente nella prassi clinica, che…

Terapie del disturbo ossessivo

Uno studio di Helen Blair Simpson e colleghi della Columbia University…

Fuori dal gregge

Ho appena finito di leggere un libro interessante, si intitola…

Cari lettori, da oggi 21 luglio 2020 avremo un ospite con noi, il link al portale Jooble, uno dei portali più importanti al mondo per chi cerca lavoro: https://it.jooble.org/

Buona fortuna!

A. M.

AVVERTENZE

Per un medico, prima di qualsiasi diagnosi o terapia ( psico-terapia compresa ) è fondamentale visitare il paziente; attraverso questo sito pertanto, posso solo fornirvi spunti di riflessione, suggerimenti e ipotesi: cose utili, che tuttavia nulla hanno a che fare con la prescrizione medica, per la quale dovete rivolgervi al vostro medico curante.