Gentili Utenti, per prenotare sedute telefoniche, via Skype o in Studio, potete contattarmi al 3282482577 oppure scrivermi a info@angelomercuri.it

Sono nato nel 1967 a Venezia, città in cui tuttora vivo e lavoro.

Mi sono laureato in medicina e chirurgia a Padova, dove ho successivamente conseguito il titolo di psicoterapeuta cognitivo-comportamentale presso la Scuola ITCC: ho scelto l’indirizzo cognitivo-comportamentale perché risulta a tutt’oggi quello più supportato scientificamente e in grado di fornire i migliori risultati.

Svolgo la mia attività professionale presso l’Ospedale di Neuroriabilitazione San Camillo del Lido di Venezia e presso gli studi privati di Venezia e Mestre.

Collaboro da anni col FeDerSerD nell’ambito dei servizi territoriali che si occupano di Dipendenze, in particolare quella legata al gioco d’azzardo (www.giocaresponsabile.it)

In Evidenza

Saggezza perduta

Un problema della nostra vita d’oggi è la mancanza di un modello di vita fisiologico cui conformarci che corrisponda alla modalità corretta di usare corpo e cervello per vivere al meglio rispettando le possibilità e i limiti della nostra “macchina”:  come dire, un libretto d’istruzioni, che una volta era tramandato dagli anziani saggi della comunità ma che ora, nell’epoca del sapere illimitato di internet, nessuno conosce e considera più. Si, perché la vita ha alcune regole e istruzioni d’uso così come le hanno il nostro corpo e il nostro cervello.

Proprio oggi che la scienza ci spiega tutto, abbiamo perso le nozioni base: così, dopo aver letto un milione di libri e di pagine web, rischiamo di avere molto meno buon senso di un carrettiere dell’800

Il nostro corpo e la nostra mente hanno regole e pretendono che siano rispettate: tali regole sono legate alla nostra struttura psicofisica costituitasi in quel lunghissimo tempo in cui ambiente e stile di vita sono rimasti costanti, centinaia di migliaia di anni durante i quali ci siamo formati fisicamente e psicologicamente plasmandoci sulle caratteristiche costanti di quell’ambiente e di quello stile di vita. Oggi viviamo in un modo follemente diverso e senza limiti, in un ambiente stravolto, ma ancora con geni e anima di quel tempo. Come potremmo non essere infelici?

Ci sono moltissimi uomini oggi che fanno un uso assolutamente improprio della “macchina corpo-mente” di cui siamo tutti dotati, vivono una vita artificiale e forzata in ambienti artificiali e senza gioia e si domandano poi donde provenga il loro scontento cronico che diventa depressione. Pensano che sia la loro “macchina” a non funzionare, vogliono un “meccanico” che gliela aggiusti con qualche intruglio chimico: ma la loro macchina è a posto, sono loro che la usano male.

Solo due cose possono tenerci ancorati alla realtà: il contatto con la natura e il lavoro fisico.

E’ solo la mia una oziosa considerazione teorica?

Chi ha la Porsche in garage, mi direbbe che sono un emotivo, un fragile filosofo emotivo mentre lui,  uomo pratico e competitivo, vive senza farsi troppe domande, si adegua e vince. E uomini stupidi così ce ne sono moltissimi, anche tra spocchiosi professori che credono o fanno finta di credere nel progresso e nella chimica.

Vi propongo quanto ho scritto nel 2015 nel mio libro “Quarant’anni di riflessioni” ai capitoli Ricerca di omologhi e surrogati”  e Lavoro fisico e lavoro intellettuale” riguardo alla necessità di conformarci ad uno stile di vita più sobrio e naturale.

Buona lettura,

A. Mercuri

Liberatevi dai tranquillanti!

(e ricominciate a vivere)

Domande & Risposte

Libreria

Acquista e scarica online gli approfondimenti

ULTIMI ARTICOLI

Saggezza perduta

Un problema della nostra vita d’oggi è la mancanza di un modello…

Farmaci antidepressivi

Gli antidepressivi sono farmaci principalmente utilizzati per…

Amitriptilina

L'amitriptilina è un farmaco antidepressivo della famiglia…

Gioco d'azzardo: è malattia?

Cari lettori, riporto qui sotto la lettera che "Il Gazzettino"…

Astinenza da antidepressivi

Cari utenti vi fornisco il link ad un articolo della rivista…

Il declino dell'uomo

Cari utenti, un altro libricino del premio Nobel Konrad Lorenz,…

Gli otto peccati capitali della nostra Civiltà

Cari utenti, qui di seguito trovate il testo del libro di…

Benzodiazepine

Le benzodiazepine (BDZ) sono psicofarmaci noti anche come tranquillanti…

Bromazepam

Bromazepam è un farmaco della famiglia delle benzodiazepine,…

Troppi morti sulle strade

Ogni giorno assistiamo ad un bollettino di guerra sulle strade.…

Perchè detesto la globalizzazione

Io, anche come psicoterapeuta, sono convinto che la strada giusta…

Nazionalismo

Un sano e forte orgoglio nazionalistico e patriottico è la salute…

Case editrici oggi

Fino a qualche decennio addietro la Casa Editrice era una garanzia…

Amore per la Croazia

Io amo molto la Croazia e, appena posso ci vado. Mi piace la…

Robert Walser

Robert Walser (1878 –1956) scrittore e poeta, nacque a Bienne…

Escitalopram

L'Escitalopram (commercializzato come Cipralex o Entact)…

Scientismo & Tecnocrazia

In questi ultimi giorni ho seguito una lezione di psichiatria…

Il declino dell'uomo

Il declino dell'uomo è uno dei libri più belli scritti del…

Consigli ai nervosi

"Consigli ai nervosi e alle loro famiglie" è un libricino dei…

Paroxetina

E' un farmaco appartenente alla categoria degli SSRI (inibitori…

SSRI

Dall’inglese selective serotonin reuptake inhibitors (inibitori…

Bupropione

Si ritiene che bupropione eserciti la sua azione farmacologica…

Psichiatria americana

Il noto psichiatra italiano Vittorino Andreoli nel suo bellissimo…

Sessualità e antidepressivi

L’utilizzo di farmaci antidepressivi è significativamente…

Attacco di panico

Gli attacchi di panico o disturbo da panico, sono una classe…

Disturbi dell'umore

In psichiatria e psicologia clinica con il termine disturbo…

Infelicità: malattia o disadattamento?

Due filmati a confronto e una domanda: come si può essere felici…

Anteprima

                               …

Clomipramina (Anafranil)

La clomipramina è un principio attivo della classe degli antidepressivi…

Mirtazapina

La mirtazapina (Remeron) è un farmaco antidepressivo di seconda…

Trittico (trazodone)

/
E’ un vecchio farmaco sul mercato da quasi 50 anni ma sempre…

Individualismo & Egoismo

/
Leggendo gli episodi di cronaca avvenuti a Torino e a Gabicce…

Separazioni & Violenza sulle donne

Pur restando da condannare la violenza sulle donne come atto…

Automobile

Sono assai negativamente meravigliato nel constatare come di…

Dipendenza da ansiolitici

Gli ansiolitici (chimicamente noti come benzodiazepine e commercializzati…

Cause di infelicità oggi

Pubblico qui le diapositive relative al breve ciclo di lezioni…

Ma gli antidepressivi funzionano?

Gli antidepressivi, nella maggior parte dei casi funzionano,…

Gli antidepressivi danno dipendenza?

Gli antidepressivi possono dare una dipendenza meno evidente…

Sertralina

E’ un antidepressivo appartenente alla classe degli inibitori…

Depressione

La depressione è un disturbo dell'umore caratterizzato da un…

Danni da porno on line

Il sesso su Internet può essere uno sfizio, un motivo di svago,…

Psicoterapia cognitivo-comportamentale della depressione

La psicoterapia cognitivo-comportamentale a differenza…

Gioco d'azzardo patologico: Dostoevskij

Fedor Dostoevskij, scrittore russo (1821-1881) scrisse nel 1866,…

Uomo & Donna: il potere curativo dell'amore

Se volete un bel ritratto d’una personalità fobico-ossessiva…

Globalizzazione e senso civico

/
Riporto qui un mio commento pubblicato su "Il Gazzettino" di…

Gioco d'azzardo: malattia o semplice sintomo ?

/
Da molto tempo ormai si parla di dipendenza da gioco d’azzardo…

Rapporto tra vita moderna, infelicità e disturbi mentali

/
Di seguito breve introduzione e orario delle lezioni che terrò…

Vivere più sereni

/
Ho letto recentemente il libro di Maurizio Pallante "La felicità…

Pornografia

/
*A mio parere, un esempio di civiltà da seguire, per salvaguardare…

adolescenti e pornografia

/
“ …la ragazzina è stata invitata da tre suoi amici in un…

Finalmente un bell'esempio

/
Daniela e Davide, maghi del formaggio a Pieve D'Alpago PER…

Tecnocrazia

/
Leggevo sui quotidiani qualche giorno addietro la notizia relativa…

Abbondanza e continenza

L’abbondanza continua di cibo è una condizione molto recente…

Lavoro fisico e lavoro mentale

Oggi una gran parte di noi lavora seduto usando solo il cervello…

Crisi economica e ritorno della sobrietà

/
Un’economia sana si basa sul risparmio delle risorse e non…

Separazione dei coniugi e affidamento dei figli

/
Qualche giorno addietro è comparsa sui quotidiani la notizia…

Un caso di gioco d'azzardo

/

Qui di seguito riporto un caso clinico emblematico da me trattato circa due anni fà.

A.: un caso di Gioco d'azzardo Patologico (in remissione)

 

PRESENTAZIONE DEL CASO

Alvise 55 anni laureato in biologia insegna in un liceo classico della sua città. E' figlio unico, ha perso il padre a 15 anni mentre l’anziana madre, molto benestante e tuttora vivente l'ha sempre sostenuto economicamente. Ha due figlie ( 37 e 25 anni) avute da due precedenti relazioni; attualmente convive con un'insegnante, sua coetanea. Ha deciso di intraprendere un percorso psicoterapico in seguito ad un lieve ictus ischemico avuto nel marzo 2011 che gli ha lasciato esiti modesti sul piano somatico ( lieve disartria e lieve deficit di forza all'emisoma destro) provocandogli però un grave abbassamento del tono dell'umore. Mi è stato inviato dal medico fisiatra che l'ha preso in cura per il percorso riabilitativo neuromotorio.

Gioco d'azzardo

/
Ancora dal libro dello psichiatra Luigi Gallimberti 'Morire…

Anoressia sessuale

/
Dal libro dello psichiatra Luigi Gallimberti "Morire di piacere"…

Rimozioni dannose

/
Da tempo rifletto sul fatto che la nostra società è diventata…

Prevenzione delle malattie mentali

/
Dalla prefazione de " I segreti della mente" dello psichiatra…

insonnia cronica

/
L'insonnia è un disturbo prevalente nella prassi clinica, che…

Fuori dal gregge

Ho appena finito di leggere un libro interessante, si intitola…

AVVERTENZE

Per un medico, prima di qualsiasi diagnosi o terapia ( psico-terapia compresa ) è fondamentale visitare il paziente; attraverso questo sito pertanto, posso solo fornirvi spunti di riflessione, suggerimenti e ipotesi: cose utili, che tuttavia nulla hanno a che fare con la prescrizione medica, per la quale dovete rivolgervi al vostro medico curante.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.