Un antidepressivo speciale: Noritren (nortriptilina)

 

 

 

 

12 commenti
  1. Fabio
    Fabio dice:

    Salve Dottore, vorrei sapere se attualmente il Noritren si trova in commercio. Ho letto online che dal 2017 è stato sempre più difficile reperirlo nelle farmacie. Grazie

    Rispondi
  2. Fabio
    Fabio dice:

    Volevo inoltre sapere cosa ne pensa della reboxetina, (altro noradrenergico puro), farmaco che sto valutando di associare alla sertralina per darmi una maggiore “carica”.

    Rispondi
  3. Antonio
    Antonio dice:

    Salve dottore.Si puo’ ritenere questo farmaco un’alternativa ”superiore” ai vari bupropione etc in depressioni apatiche e perche’ no ridurre un craving da carboidrati da depressione?E’ ”anoressizzante” come alcuni farmaci tipo prozac bupropione etc?

    Rispondi
  4. fabio
    fabio dice:

    saluti Dottore, innanzitutto mi voglio complimentare per l’ utilità del suo sito, di come spiega in maniera chiara e semplice le caratteristiche e tipicità dei vari farmaci ; vengo al quesito :

    soffro di una forma piuttosto invalidante di sindrome del dolore pelvico cronico (CPPS) con componente neuropatica da nevralgia de nervo pudendo :come forse saprà la cura standard che i medici specializzati in questa sindrome prescrivono associa sempre un miorilassante ( per limitare l’ ipertono doloroso del pavimento pelvico) con un farmaco agente sul dlore neuropatico…ho provato tutti i miorilassanti ordinari (lioresal muscoril expose sirdalud) con qualche efficalcia ma effetti collaterali devastanti, l’ unco che sopporto e chi mi aiuta in pò è il valium (prendo 4-5 md/die)..lato farmaci per le neuropatie ho provato laroxyl (5- gocce serali ) con insperati benefici sui forti dolori, mi fa dormire bene, non mi da stanchezza mi rilassa e mi calma mi mette di buon umore ma purtroppo risento molto degli effettoi collaterali anticolinerigici( difficltà alla defecazione e problemi urinari)..visto ciò il medico che mi segue mi ha suggerito di sostituirlo con norcapto nortriptilina : gli effetti anticolinricìgici sono minori ma purtroppo questo farmaco ha ( a parità di tempo di assunzione e dosaggio il laroxyl dopo qualche giorno aveva già eliminato un 30-40% dei dolori)) effetti nulli si dolori e mi provoca una certa irrequietezza cattivo umore e pocavoglia di fare ( in passato ho sofferto di attacchi di panico ed ansia curati con successo in 4-5 mesi dallo stesso medico che mi segue anche oggi con xanax e zoloft) ;

    volevo chiedere quale sarebbe a suo avviso un farmaco efficace sul dolore che abbia anche funzione miorilassante e ansiolitica con meno effetti anticolinergici del laroxyl ( un vero peccato perchè dopo innumerevoli tentativi non mi pareva vero di aver risolto i dolori di un buon 50-60%), in attesa di parlarne con il mio medico…grazie ancora per la sua disponibilità

    Rispondi
  5. Roberta
    Roberta dice:

    Buongiorno dottore!Sono una persona ansiosa!Prendo paroxetina da 4 anni!Ora l’effetto si è fatto blando!Il dott. Mi ha portato la paroxetina da 20 mg a 30 mg,più sulamid!In 3 mesi sono ingrassata di 15 kg!Ma sono diventata apatica piango per nulla!Devo lavorare non posso permettermi tutto ciò!Il medico mi ha cambiato la cura con 20 mg di paroxetina 10 mg di Nordcapto(che io mi ostino a non prendere perché ho letto gli effetti collaterali,allucinazioni etc..Lei conosce bene)!Piu mezzo sulamid!
    Cosa ne pensa di norcapto?Io ho anche paura che mi riacutizzi l’ansia!Dottore la prego mi aiuti a capire sono terrorizzata ma non mi sento bene come 1 anno fà!….Paroxetina è 1 Xanax da 0,50 e passava tutto!Ho avuto un periodo duro e difficile che mi ha tolto il sorriso!
    Posso contare sulla sua professionalità?!….Grazie di cuore

    Rispondi
    • Angelo Mercuri
      Angelo Mercuri dice:

      Buongiorno, Norcapto non è un veleno, è un buon antidepressivo noradrenergico puro come pochi che va a completare l’effetto antidepressivo di Eutimil.
      Se le sale l’umore, le scende l’ansia. Sempre che la diagnosi di depressione ansiosa sia corretta

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Rispondi a Antonio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *