Aloperidolo

E’ un farmaco antipsicotico ed è il capostipite della famiglia dei butirrofenoni, una delle 5 classi di antipsicotici. È dotato di effetto antidelirante, sedativo e antiemetico. È il farmaco antidelirante e antiallucinatorio per eccellenza. I più comuni nomi commerciali in Italia sono Serenase ed Haldol.

È stato scoperto in Belgio nel 1958 da Paul Janssen (medico e ricercatore farmaceutico) durante alcune ricerche sugli antidolorifici derivanti dall’oppio. Usato nei pazienti psichiatrici per trattare l’agitazione psicomotoria, si rivelò un potente antipsicotico a dosi di molto inferiori a quelle della clorpromazina e divenne uno dei farmaci più utilizzati in psichiatria.

Rispetto agli altri antipsicotici, l’aloperidolo si caratterizza per la sua selettività d’azione sui recettori della dopamina D2 il che lo rende molto efficace nelle funzioni antidelirante e antiallucinatoria ma può causare effetti collaterali simili al Parkinson perché i medesimi recettori D2 bloccati da Aloperidolo sono presenti anche nelle strutture cerebrali preposte al controllo del movimento, della postura e del tono muscolare; tali strutture cerebrali, i cosiddetti nuclei della base e in particolare la Sostanza nera mesencefalica del Sommering, formano il “sistema motorio extrapiramidale”.

Aloperidolo inoltre blocca i recettori alfa 1 adrenergici, il che contribuisce al suo effetto sedativo ma provoca anche, a livello periferico, vasodilatazione cui segue ipotensione ortostatica e una fastidiosa congestione nasale.

Aloperidolo è indicato prevalentemente in caso di agitazione psicomotoria (correlata a demenza, schizofrenia, stati maniacali, disturbi di personalità, alcolismo) e come antidelirante e antiallucinatorio.

Un suo derivato, l’aloperidolo decanoato, possiede un’azione farmacologica più prolungata ed è usato nel trattamento delle psicosi croniche.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *