Voglia-Necessità di ricominciare!

Coronavirus, e chi è? I padovani assaltano argini e Prato, scatta la rivolta della gente

Padovani sugli argini

PADOVA

Coronavirus, e chi è? Argini presi d’assalto, Prato della Valle affollato come in una qualsiasi domenica primaverile. E il Comune fa scattare i controlli dei vigili urbani e manda i mezzi della Protezione civile che invitano tutti ad andarsene a casa. Ieri le forze dell’ordine sono state letteralmente subissate di segnalazioni da parte di cittadini che hanno denunciato assembramenti di persone in ogni angolo della provincia. A poco sono servite le strisce bianche e rosse posizionate per disincentivare le passeggiate.

L’AFFOLLAMENTO

Complice la bella giornata, nonostante l’appello dell’assessore al Verde Chiara Gallani, gli argini padovani già di buon mattino erano affollati. Una circostanza che ha convinto il Comune a inviare i mezzi della Protezione civile che hanno invitato tutti a far ritorno a casa. Alcuni controlli sono stati svolti anche dalla Polizia municipale. «Effettivamente abbiamo riscontrato questo problema – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Micalizzi – Nonostante gli argini siano di competenza del Genio civile, abbiamo ritenuto opportuno mandare alcuni mezzi della Protezione civile». Particolarmente affollato, soprattutto durante la mattina, è stato anche Prato della Valle……..

© Il Gazzettino RIPRODUZIONE RISERVATA

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *