Covid-19

DICEMBRE 2020

CARI LETTORI, COME SAPETE SONO STATE INTRODOTTE NUOVE LIMITAZIONI AGLI SPOSTAMENTI NEL PERIODO DELLE FESTE NATALIZIE E QUESTO, INSIEME ALLE GIA’ PREESISTENTI MISURE RESTRITTIVE, ESPONE TUTTI NOI AL GRAVE RISCHIO DI PERDERE L’EQUILIBRIO EMOTIVO PRECIPITANDO NELLA DEPRESSIONE E NELLA DISPERAZIONE: NEL CASO IN CUI SENTISTE UN REALE PEGGIORAMENTO DEL VOSTRO EQUILIBRIO EMOTIVO A CAUSA DI TALI NUOVE RESTRIZIONI, NON ESITATE A CONTATTARE IL VOSTRO MEDICO CURANTE PER FARVI VALUTARE ED EVENTUALMENTE OTTENERE UN CERTIFICATO IN CUI SI SPECIFICA CHE PER GRAVI MOTIVI DI SALUTE AVETE NECESSITA’ DI USCIRE DI CASA E DI SPOSTARVI.
E’ UN VOSTRO SACROSANTO DIRITTO.

Gentili utenti, ho deciso di creare questa pagina dedicata al Covid 19 perchè riguarda molto direttamente il mio lavoro. Molte persone infatti in questo periodo hanno problemi emotivi dovuti alla restrizione della libertà individuale, ai problemi economici, alla paura di ammalare per sè e per i propri cari, alla difficoltà di raggiungere i luoghi più graditi. La mia personale opinione è che stiano facendo molto più danno in Italia, le misure governative anti-Covid del virus stesso e che troppo terrorismo sia stato fatto strumentalmente da giornalisti e governanti. 

Credo che questi dati del WHO relativi ai primi 4 mesi dell’anno dovrebbero farci riflettere su cosa sono le reali emergenze mondiali

Voglia-Necessità di ricominciare!

Coronavirus, e chi è? I padovani assaltano argini e Prato, scatta la rivolta della gente

Padovani sugli argini

PADOVA

Coronavirus, e chi è? Argini presi d’assalto, Prato della Valle affollato come in una qualsiasi domenica primaverile. E il Comune fa scattare i controlli dei vigili urbani e manda i mezzi della Protezione civile che invitano tutti ad andarsene a casa. Ieri le forze dell’ordine sono state letteralmente subissate di segnalazioni da parte di cittadini che hanno denunciato assembramenti di persone in ogni angolo della provincia. A poco sono servite le strisce bianche e rosse posizionate per disincentivare le passeggiate.

L’AFFOLLAMENTO

Complice la bella giornata, nonostante l’appello dell’assessore al Verde Chiara Gallani, gli argini padovani già di buon mattino erano affollati. Una circostanza che ha convinto il Comune a inviare i mezzi della Protezione civile che hanno invitato tutti a far ritorno a casa. Alcuni controlli sono stati svolti anche dalla Polizia municipale. «Effettivamente abbiamo riscontrato questo problema – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Micalizzi – Nonostante gli argini siano di competenza del Genio civile, abbiamo ritenuto opportuno mandare alcuni mezzi della Protezione civile». Particolarmente affollato, soprattutto durante la mattina, è stato anche Prato della Valle……..

© Il Gazzettino RIPRODUZIONE RISERVATA

terrorismo in TV

Questa trasmissione, Piazza pulita di  Corrado Formigli è andata in onda su La 7 il 12 marzo, di sera, e ha terrorizzato e allarmato tutti, insinuando che di Coronavirus può morire chiunque e a qualunque età. Questo è smentito dal comunicato della protezione civile e dell’Istat di stasera venerdì 13 marzo.   https://it.sputniknews.com/italia/202003138855541-borrelli-guariti-1439-1266-morti–14955-casi-attuali/
Fare terrorismo al fine di fare restare a casa le persone, anche se a fin di bene, è pur sempre terrorismo e come tale fa danni ed è un reato! E’ deplorevole che si continui a terrorizzare gli italiani i più dei quali non hanno la possibilità-capacità di ristabilire la verità ma si fanno prendere dalla disperazione. E può essere benissimo che qualcuno, spinto dalla disperazione, si suicidi o cominci ad assumere psicofarmaci. Attenzione: terrorizzare la popolazione per raggiungere il proprio (discutibilissimo) scopo, è un crimine.
Questi sono articoli, invece, degni di un giornalismo intelligente e moralmente onesto:
Spero e credo che alla fine di questa follia esclusivamente italiana (senza analoghi nel mondo Cina compresa) fiocchino denunce contro le Autorità dalle quali ci si aspetterebbe un certo equilibrio emotivo, lungimiranza, conoscenza scientifica, buon senso e prudenza prima di fare fallire un’intera nazione!!!
Angelo Mercuri

 

Coronavirus in Italia

Mi viene da fare una considerazione riguardo alle nuove disposizioni del governo, che ha deciso di tenere paralizzata l’Italia a tempo indefinito per cercare di bloccare la diffusione del Coronavirus: tutto bloccato, dalle scuole alla cultura agli incontri sociali alle fabbriche, insomma il governo ha condannato a morte l’economia italiana. Ma questo è giustificato?
Solo una riflessione: la virosi respiratoria da coronavirus fa alcuni morti tra persone molto anziane o molto malate, più o meno come la comune influenza stagionale prima che ci fosse il vaccino mentre la paralisi e il crollo economico dell’Italia voluti da questo governo (non eletto dal popolo italiano),  faranno un numero di morti enormemente maggiore e per di più tra uomini giovani, forti e sani, in età lavorativa e con bambini a carico. Sì, queste drastiche disposizioni governative anti-contagio faranno moltissime vittime perché di disoccupazione, di depressione e di miseria ci si ammala e si muore.

Queste è l’assurda e paradossale conseguenza di un’ipocrita cultura cattolica di sinistra che con la bocca predica di sacrificarne mille sani (crisi economica) per salvarne uno malato (Coronavirus) ma con le mani ha fatto tali tagli alla sanità da mettere alle corde l’assistenza medica pubblica; salvo poi spaventarsene e, per correggere i propri errori, mettere in croce il Paese intero.

A. Mercuri